Articoli

Marc Chagall doppio colpo alla Farsettiarte di Prato

Schizzano in alto le aggiudicazioni delle litografie a colori di Marc Chagall (1887-1985). Nell’asta numero 168-I del 30 Maggio presso la Casa d’Aste Farsettiarte di Prato, il grande pittore russo ha fatto segnare 2 aggiudicazioni sopra la stima massima e per entrambe più del doppio.

Si tratta di due litografie a colori, la prima del 1983 dal titolo “Monde familier”, è stata battuta a 4.000 euro contro una stima massima di 1.800 euro.

La seconda litografia, sempre a colori, dal titolo “Paris en fête” del 1982, ha chiuso a 3.800 euro contro i 1.800 euro della stima massima.

Titolo : Paris en fête
Data : 1982
Asta: «168 – I», Dipinti, Disegni, Scultura e Grafica, Prato 30 Maggio 2014
Tecnica : Litografia a colori
Stima : 1.000 EUR – 1.800 EUR
Aggiudicazione : 3.800 EUR

Titolo : Monde familier
Data : 1983
Asta: «168 – I», Dipinti, Disegni, Scultura e Grafica, Prato, 30 Maggio 2014
Tecnica : Litografia a colori
Stima : 1.000 EUR – 1.800 EUR
Aggiudicazione : 4.000 EUR

Segnaliamo oltre alla pagina Wikipedia dedicata all’artista, anche un sito molto ricco di opere e dati http://www.marcchagall.net/index.jsp

Mario Schifano e il suo Futurismo rivisitato ben valutato

Interessante aggiudicazione per Mario Schifano e il suo “Futurismo rivisitato a colori” che supera la stima massima. Parliamo di una litografia con un soggetto molto noto, messa in vendita al miglior offerente all’asta 721 di arte contemporanea di Meeting Art (lotto 264).

La stima era tra i 550 e i 1.000 euro ed ha fatto segnare 1.100 euro di aggiudicazione.

Futurismo rivisitato a colori
litografia su carta cm. 70×100, esemplare 40/100, firma in basso a destra.
base d’asta: offerta libera
stima: 500/1.000 €

Aggiudicazione: 1.100 euro

AFRO Basaldella non si smentisce mai

Le opere di Afro continuano la loro scalata nelle aggiudicazioni delle aste di arte contemporanea italiane ed internazionali.
Le opere uniche raggiungono aggiudicazioni a 5 zeri da tempo e le opere multiple si fanno strada a suon di euro abbattendo le stime massime. E’ il caso del lotto 275 dell’asta numero 721 di Meeting Art dove una litografia su carta, un esemplare di prova quindi non numerato, ha superato del 70% la stima massima.
Questi i dati:

Senza titolo
litografia su carta cm. 52×67,5; esemplare prova di stampa, firma in basso a destra, l’opera presenta alcune macchie in basso.
La stima era tra i 500 e i 1.000 euro.
L’aggiudicazione ha toccato i 1.700 euro. 

MARCIRE NON MARCIARE di Maurizio Cattelan

Il Duschamp dei giorni nostri si chiama Maurizio Cattelan ed ogni sua opera finisce con lo spiazzare, sorprendere, provocare e indignare gli addetti ai lavori e non. Maurizio Cattelan è uno di quegli artisti che sembra creare opere per necessità esistenziale e non per soddisfare il mercato. Difficile pensare di appendere per la testa un cavallo nel proprio salotto o collocare un criceto suicida in una teca di vetro.
La prima volta che mi accorsi dell’esistenza di Maurizio Cattelan fu proprio nel 2001 ad un asta dove veniva messa in vendita una china su carta dal titolo  “fare la lotta di classe è pericoloso” stimata 1.500 euro al massimo ed aggiudicata a più di 4.000 euro.
Nella prima sessione dell’asta di arte contemporanea di Meeting Art del 6 gennaio c’è l’occasione almeno di aggiudicarsi una litografia ad un prezzo ancora accessibile.

Descrizione dell’opera
Lotto 105 MAURIZIO CATTELAN Padova 1960
Marcire non marciare
litografia su carta cm. 88×13, edizione non numerata, firma e anno in basso al centro, edizione di 100 esemplari datati e firmati su un’edizione totale di 500 esemplari.
base d’asta: 1.000 €
stima: 1.500/2.000 €

Precedenti aggiudicazioni
EUR 850 – Meeting Art , Vercelli VC – ITALIA , 11/03/2010

LA CATTEDRALE di Massimo Campigli

La vita di Massimo Campigli potrebbe essere una fiction dei nostri tempi per i colpi di scena che l’hanno caratterizzata. La sua arte è personalissima e immediatamente identificabile nei suoi richiami all’arte antica, specialmente quella etrusca, sia nei soggetti che nella tecnica dell’affresco. Le sue litografie vengono aggiudicate sempre a prezzi interessanti, mediamente 2.500/3.000 euro a seconda del periodo. Anche nelle aste di arte contemporanea internazionali è considerato uno dei big italiani e lo dimostrano aggiudicazioni come quella del 1993 dove una litografia a colori ha realizzato più di 13.000 euro da Christie’s di Londra.
La terza sessione dell’asta di arte contemporanea di Meeting Art di domenica 9 ci propone una bellissima litografia “La cattedrale” già oggetto di altre aste nel corso degli anni. La quotazione è ovviamente in ascesa.

Descrizione dell’opera
Lotto 326 MASSIMO CAMPIGLI Berlino 04/07/1895 – St. Tropez (Francia) 31/05/1971
La cattedrale, 1959
litografia su carta cm. 73,7×65,5; esemplare 56/120, firma e anno in basso a destra, opera pubblicata su “Campigli, Catalogo ragionato dell’opera grafica (litografia e incisioni) 1930-1969”, Edizioni Graphis Arte, a cura di Francesco Meloni e Luigi Tavola, al numero 172.
base d’asta: 2.000 €
stima: 3.500/4.000 €

Precedenti aggiudicazioni
EUR 2.000 – Meeting Art , Vercelli VC – ITALIA , 20/12/2009
EUR 513 – Christie’s , New York NY – STATI UNITI , 31/07/2008

Sito ufficiale dell’artista: http://www.campigli.org/

GRANDE NERO di Alberto Burri

Una di quelle opere che guardando il valore raggiunto oggi, ci si mangia le mani per aver esitato quando nelle aste il prezzo era 5 volte inferiore.
Parliamo del lotto 178 dell’asta numero 73 di PANANTI del 10/11 dicembre.

Descrizione dell’opera
GRANDE NERO, 1970 Acquaforte e Litografia su carta Fabriano Rosaspina, mm. 1266×930 (lastra); mm. 1320×990 (foglio); es. 25/35. Firma in basso a destra Editore e Stampatore: 2RC – Roma Bibliografia: M. Calvesi / C. Sarteanesi – BURRI Grafica Opera Completa Petruzzi Editore – Città di Castello 2003, pag. 61; Collezione BURRI – Fondazione Palazzo Albizzini, Petruzzi Editore, Città di Castello 1986 – pag. 138 / 139 n° 121; C. Brandi, Alberto Burri, Opere Grafiche 1959 / 1972, 2RC Edizioni – Roma 1972 – pag. 18
€ 7.000/9.000

Risultati d’asta passati
Grande nero (1970)
EUR 1.814
Finarte , Milan MI
ITALIA , 16/06/1998

FEMME ESPAGNOLE di Pablo Picasso

Il nome dell’artista è di quelli che fa venire la pelle d’oca e riuscire ad avere una sua opera in collezione è l’aspirazione di molti frequentatori delle aste di arte contemporanea.
Pablo Picasso e non dico altro. Ma siccome il post non può finire qui, ecco che all’asta numero 73 di PANANTI del 10/11 dicembre, il lotto numero 270 ci offre l’occasione di tentare il colpaccio con la FEMME ESPAGNOLE del 1960. Un opera della stessa tiratura è stata aggiudicata per 574 euro all’inizio dell’anno, ma qui la stima raggiunge quote di tutto rispetto.

Descrizione dell’opera
FEMME ESPAGNOLE, 1960 Litografia su carta Fabriano, mm 690×520; es. 37×141 Firma in basso a destra; numero in basso a sinistra.Editore e Stampatore:Il Bisonte Edizioni d’Arte – Firenze Bibliografia: F. Mourlot, Picasso Lithographe, A. Sauret Edition du Livre, Parigi 1970 Pag. 279 n° 357; G. Bloch, Picasso, Catalogue de l’Oeuvre Gravé et Lithographié 1904/1967, Edizioni Kornfeld, Berna, 1984,Tomo I – pag. 219 n° 1009 ;€ 3.800/4.500

Risultati d’asta passati
Femme Espagnole (1960)
EUR 574
Bloomsbury Auctions , London
REGNO UNITO , 21/01/2010